Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Negando il consenso potrebbero non visualizzarsi alcuni contenuti. 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. 
Privacy Policy

stemma del comune di cancello ed arnone

AMMINISTRAZIONE
TRASPARENTE

In un'ottica di "democrazia aperta", L'Amministrazione Trasparente Urbi Smart garantisce il cosiddetto "accesso civico".

ALBO
PRETORIO

Attraverso l'Albo On Line Urbi Smart il cittadino dispone di tutti quegli atti per i quali la legge (n°69 del 18 giugno 2009) impone la pubblicazione.

SERVIZI
ONLINE

Con i Servizi On Line Urbi Smart oggi puoi avere il tuo Comune a portata di click. SUE, pagamenti, trasparenza online

ALBO
FORNITORI

Il Portale gestisce il processo di accreditamento on-line dei Fornitori e delle procedure di approvvigionamento elettronico.

PUC

Il piano urbanistico comunale è uno strumento di gestione del territorio comunale italiano, composto da elaborati cartografici e tecnici oltre che da normative.

banner coronavirus

banner referendum

immagine approvazione

 

Con apposita delibera di Giunta, l’amministrazione comunale ha approvato 11 puc, così denominati:

  1. Vivibilità sostenibile
  2. Coloriamoci di verde
  3. Fai la tua parte
  4. Organizzazione e gestione di eventi
  5. Scuola insieme
  6. Comunità: è cultura! Minori in primo piano
  7. Amico della porta accanto 
  8. Puliamo gli argini
  9. Occhio al territorio
  10. Liberi di andare
  11. Scodinzolando s’impara

Con questi progetti, i precettori di reddito di cittadinanza sono tenuti a svolgere, gratuitamente, nel Comune di residenza, almeno 8 ore settimanali, elevabili fino a 16, nei diversi ambiti: culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, con mansioni finalizzate a migliorare i servizi resi in favore della collettività.

Dopo il blocco dovuto all’emergenza sanitaria legata al Coronavirus, sono ripresi, presso l’ufficio Servizi Sociali, i colloqui, previsti dal Ministero, finalizzati a stipulare il Patto per l’inclusione sociale e ad acquisire la disponibilità dei percettori per i lavori di pubblica utilità.

Oltre ad essere un obbligo, i Puc sono anche uno strumento di inclusione e di crescita per i beneficiari e per la collettività.

Per i beneficiari perché i progetti sono strutturati in base alle attitudini dei percettori emerse durante i colloqui; per la collettività in quanto i puc sono di supporto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni, individuati proprio a partire dai bisogni della comunità locale.

“Rivolgo un profondo ringraziamento, per l’opera gratuita e meritoria, a chi, in questi mesi, nonostante la sospensione delle attività dei Soggetti Istituzionali coinvolti nel Patto per il Lavoro e per l’Inclusione Sociale, per via della diffusione dell’epidemia da Covid- 19, ha svolto, volontariamente, le attività di pubblica utilità”. Queste le parole del sindaco Ambrosca, che continua: “Nelle scorse settimane, con la ripresa degli adempimenti legati ai Puc, abbiamo riavviato le fila del percorso iniziato prima del Covid-19 e, adesso, siamo pronti a ripartire con concretezza ed efficacia”. 

 

 

AREE TEMATICHE

fattura elettronica geoportale servizi alla famiglia protezione civile

Powered by PADIGITALE ADRIATICA